Ilva. Processo per morti amianto: domani la sentenza

Taranto – È attesa per domani la sentenza del processo per gli operai dello stabilimento Ilva di Taranto morti a causa dell’amianto. Il procedimento, che si sta celebrando presso il Tribunale del capoluogo jonico, vede al banco degli imputati

29 ex dirigenti del siderurgico, accusati, tra l’altro, di disastro colposo e omissione di cautele contro gli infortuni. Tra loro figurava anche l’ex patron dell’Ilva, Emilio Riva, deceduto il 30 aprile scorso.
I fatti riguardano sia il periodo precedente al 1995, quando la gestione era ancora quella pubblica con Finsider e Partecipazioni Statali, che il periodo successivo, quando lo stabilimento venne privatizzato passando sotto la gestione, appunto, della famiglia Riva.
Gli operai deceduti nel decennio scorso, una quindicina, in molti casi per mesotelioma pleurico, lavoravano a contatto con l’amianto e altri cancerogeni.
Tra le parti civili, oltre ai familiari delle vittime, anche l’Anmil (Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi sul Lavoro) e l’Osservatorio Nazionale Amianto. Uno degli imputati, Emilio Riva, ex patron dell’Ilva, è deceduto lo scorso 30 aprile.

Ilva-Taranto-operaio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: