Ilva: per Florido no del gip alla revoca dei domiciliari.

TARANTO – E’ stata respinta dal gip Patrizia Todisco la richiesta di revoca degli arresti domiciliari presentata dagli avvocati dell’ex presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido.
Coinvolto nell’inchiesta “Ambiente svenduto”, Florido era finito in carcere lo scorso 15 maggio, con l’accusa di tentata concussione per costrizione e concussione per induzione, ottenendo i domiciliari qualche giorno dopo.
L’inchiesta della magistratura jonica riguarda le presunte pressioni sui dirigenti del settore Ambiente della Provincia per concedere l’autorizzazione all’Ilva per l’uso della discarica ‘Mater Gratiae’ interna allo stabilimento dove poter smaltire i rifiuti speciali inquinanti prodotti dal siderurgico.

Dopo l’arresto, Florido ha rassegnato le dimissioni. Stessa cosa hanno poi fatto i consiglieri provinciali provocando così l’autoscioglimento dell’assemblea eletta nel 2009. Le funzioni di presidente, giunta e consiglio provinciale sono ora affidate al prefetto di Bari, Mario Tafaro, che riveste anche il ruolo di commissario della Provincia di Taranto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: