Ilva. I sindacati denunciano: mancano ricambi. La fabbrica rischia la fermata.

TARANTO – Un incontro urgente è stato richiesto al direttore dell’Ilva Antonio Lupoli e al responsabile delle relazioni industriali Enrico Martino, dalle Rappresentanze sindacali unitarie di Fim, Fiom e Uilm che, in una nota, hanno denunciato una situazione di emergenza tale che potrebbe condurre al blocco dell’attività dello stabilimento siderurgico jonico.
I rappresentanti sindacali segnalano infatti “il protrarsi di una condizione inverosimile: la mancanza di ricambi all’interno dei reparti di esercizio per la corretta marcia degli stessi, così come nei reparti di manutenzione che dovrebbero garantire il corretto funzionamento dei locomobili, il ritardo sul rifornimento di gasolio e le difficoltà di reperimento dei dispositivi di protezione individuali”. Nella nota si evidenzia come questa situazione, senza nessun intervento urgente da parte della direzione aziendale, potrebbe condurre “a stretto giro alla naturale fermata” dello stabilimento per ragioni in primis legate all’assenza delle norme di sicurezza. Così come avvenuto il 12 giugno nell’Acciaieria 1.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: