I turisti criticano viabilità Maruggio, le proposte del M5S

Una diversa gestione della viabilità sulla strada Maruggio-Campomarino che, nei giorni scorsi, è stata oggetto di numerose critiche da parte dei turisti. E’ quanto propone il Meet up del Movimento 5 Stelle di Maruggio che, condividendo le considerazioni dei turisti, commenta in maniera propositiva quanto accaduto.
“Qualche giorno fa un turista si lamentava – raccontano i pentastellati – del modo assurdo di fare cassa del nostro Comune, di come fosse assurdo che, un Comune come quello di Maruggio che dovrebbe puntare sul PIL derivante dal turismo, faccia di tutto perché eventuali avventori decidano (giustamente) di trascorrere altrove le loro meritate ferie (o quei pochi momenti che dovrebbero essere di relax). L’amministrazione – secondo il meet-up M5S – ha il dovere di rispettare il turista quale portatore di ricchezza ed è assolutamente incauta la scelta di puntare a fare cassa mediante le multe derivanti da autovelox e photo red.”
La proposta, visionando le due foto allegate consiste, in pratica, nella sostituzione dell’attuale impianto semaforico con un semplice e meno costoso rondò.
“Abbiamo pensato bene di fare alcune osservazioni e di far scegliere a cittadini e turisti quale sarebbe la miglior alternativa. Nell’immagine che è stata da noi graficamente preparata in pochissimo tempo, c’è tutta un’idea differente di fare turismo, un’idea differente di gestione della cosa pubblica. – spiega M5S – Quest’immagine è una semplice bozza ma, pronta per essere un progetto che, qualora venisse accettato, saremmo ben lieti di donare all’amministrazione nonché, all’ufficio tecnico del nostro Comune che, anziché pensare a come fare a condonare irregolarità sparse sul territorio su pressioni politiche interne, dovrebbe cominciare ad agire in modo positivo per salvaguardare l’unica ricchezza che ci è rimasta, il turismo.”
Contro gli sprechi, i pentastellati puntano l’accento sull’ingente somma spesa per realizzare il controllo elettronico semaforico del rosso. “Fa davvero pensare quanto sia stato assurdo ed irrazionale spendere 98.000€ di soldi pubblici per l’installazione dei photored, quando spendendo molto ma molto meno, avremmo potuto lanciare un segnale importante di civiltà e di senso etico nei confronti dei turisti nonché di semplici e temporanei avventori in cerca di semplici amenità.” E si rivolge al turista ma anche agli altri cittadini lanciando una specie di sondaggio – “Voi cosa scegliereste per il vostro territorio, per la vostra realtà turistica?
Immagine 1) nonché situazione attuale: Ovvero multe salate e decurtazione di punti dalla patente;
o Immagine 2) eventuale futuro: Ovvero con un salutare ed immerso nel verde, Benvenuti a Campomarino?
Ai lettori la scelta che speriamo sia condivisibile e virtuosa.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: