Grottaglie: un progetto per aiutare i richiedenti asilo e i rifugiati

Il Comune di Grottaglie, partecipando al bando del ministero dell’Interno, ha presentato nei giorni scorsi domanda per l’accesso al Fondo Nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, nell’ambito del sistema di protezione ai richiedenti asilo politico e ai rifugiati, per il triennio 2014-2016.
Anche quest’anno, quindi, l’Amministrazione Comunale intende avvalersi dei contributi messi a disposizione dal Ministero che, in tal modo, a partire dal gennaio 2014 e per 3 anni, potrà organizzare servizi di accoglienza integrata in favore di persone richiedenti e titolari di protezione internazionale ed umanitaria.
Già in passato l’Amministrazione Comunale di Grottaglie si è avvalsa di questi contributi economici specifici con il progetto denominato “Passi di Donna”, gestito dall’Associazione “Babele” dal 2004 al 2011 per conto del Comune di Grottaglie, ottenendo risultati lusinghieri sul piano dell’accoglienza e la tutela dei migranti.
Il nuovo progetto denominato “Giovani in Cammino” punta ad organizzare e favorire servizi di accoglienza materiale, tutela legale e psico-socio-sanitaria, orientamento ai servizi del territorio, formazione linguistica e professionale, accompagnamento nell’inserimento lavorativo e abitativo”.
Grottaglie da sempre all’avanguardia nel campo della tutela sociale e della solidarietà, con l’iniziativa si propone l’obiettivo di migliorare l’azione di tutela e di promozione sociale degli extracomunitari, “i cui tragici fatti di questi giorni – ricorda il sindaco Alabrese – rafforzano in noi la convinzione che c’è tanto da fare e che l’aiuto che l’Europa può offrire risulta, sempre, desolatamente insufficiente a lenire le tante sofferenze patite da queste persone perseguitate dalla fame, dalla sete e dalle guerre”.

grottaglie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: