“Grottaglie: aperta sino al 23 Marzo “MULIERIBUS” Omaggio all’arte di essere donna

Sta riscuotendo grande consenso la mostra “Mulieribus – Omaggio all’arte di essere donna”, inaugurata lo scorso 8 marzo presso la Bottega Mastro, in via Messapia n°42 a Grottaglie. Diverse centinaia i visitatori che nella prima settimana di esposizione hanno ammirato le 30 opere pittoriche e fotografiche provenienti da tutta Italia.
L’evento, fortemente voluto dal prof. Oronzo Mastro, è stato organizzato in collaborazione con Raffaella Caso ed è stata aperta dagli interventi di due importanti critici d’arte: la prof.ssa Carmen De Stasio e la prof.ssa Vincenza Musardo Talò. Quest’ultima ha accompagnato e splendidamente descritto le caratteristiche artistiche dell’icona – rappresentante la tenerezza di Maria di Vladimir in chiave moderna – realizzata da suor Pierpaola Nistri, vicaria del Monastero delle Clarisse di Grottaglie.
Trenta, dicevamo, gli artisti che fino a sabato 23 marzo esporranno le loro opere: Alfredo Caldiron, Antonio Caramia, Chiara Cerati, Francesco Chirico, GP Colombo, Carmelo Conte, Maddalena Costa, Elisabbetta D’Amicis, Vittorio Di Leva, Franco Donatelli, Rita Fasano, Guido Francone, Angelo Galiandro, Lorenzo Intermite, Giuseppe Maglie, Angelo Masciullo, Gaspare Mastro, Oronzo Mastro, Pionono Mazza, Ciro Motolese, Michele Noci, Flavia Neglia, Suor Pierpaola Nistri, Gennaro Orazio, Annalinda Piroscia, Maria Rosaria Quaranta, Eduardo Spagnulo, Giovanni Spagnulo, Giuseppe Stefani, Graziano Tinti.
Il quadro più antico della mostra risale all’inizio del secolo scorso e porta la firma di Giuseppe Maglie, artista del quale, pur avendo egli trascorso quasi tutta la sua vita a Grottaglie, non sono mai state esposte le opere. Meravigliosi quadri ora facenti parte di collezioni private. Ma la mostra, oltre ad ospitare le opere di artisti conosciuti, è un’occasione per scoprire nuovi talenti artistici. Giovani pittori e fotografi che lasciano il segno nei visitatori. Chi vorrà visitare la mostra “Mulieribus – Omaggio all’arte di essere donna”, potrà farlo fino a domenica 23 marzo, tutte le sere dalle ore 18:00 alle ore 21:00.

20140314_162216

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: