Ginosa marina: aggredisce ex fidanzata, arrestato per stalking e lesioni personali

Era ancora seduta per terra, dolorante. A fatica riusciva a parlare, quando i carabinieri, allertati al 112, sono intervenuti, avendo ricevuto la segnalazione di una violenta lite tra due giovani. E’ l’ennesima vittima di un’ assurda violenza che quotidianamente le notizie riportano nella cronaca. La donna ha riferito ai militari che era stata aggredita poco prima, per l’ennesima volta, dal suo ex compagno che, nel corso di una lite furibonda, dopo averle sottratto il telefonino, l’aveva violentemente spinta a terra, allontanandosi a bordo della propria autovettura. Dopo aver affidato la donna ai sanitari del 118 che per le cure del caso l’hanno trasportata in ospedale, i Carabinieri si sono posti immediatamente alla ricerca dell’aggressore che è stato rintracciato, bloccato e condotto in caserma. Si tratta di un operaio 32enne già noto alle forze dell’ordine, il cui nome non è stato diffuso.

E’ accusato di atti persecutori e lesioni personali nei confronti della ex fidanzata. Ma è emerso anche che, quanto avvenuto si era già verificato più volte negli ultimi due anni. La successiva denuncia presentata dalla donna ha permesso di meglio delineare l’episodio, inserendolo in un contesto di violenza quotidiana reiterata nel tempo nell’ambito di comportamenti vessatori e minacciosi che la vittima aveva anche già denunciato. Alla donna sono state riscontrate contusioni guaribili in 10 giorni, mentre lo stalker è stato arrestato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: