Genova: incidente al porto, tra i feriti un 35 enne di San giorgio J.

Ci sarebbe anche un uomo originario della provincia di Taranto tra i quattro feriti del tragico incidente avvenuto nel porto di Genova martedì sera quando una nave cargo, la Jolly Nero, poco dopo le 23.30 per cause in corso di accertamento ha urtato e abbattuto la torre piloti del molo Giano, una struttura in cemento alta oltre 50 metri. E’ il 35 enne Giorgio Meo originario di San Giorgio Jonico ritrovato vivo sotto le macerie della torre. Il bilancio della tragedia sinora è di sette morti, due dispersi. I quattro feriti si sono salvati perché sarebbero riusciti a gettarsi in mare prima del crollo della torre: due di questi sono stati ricoverati all’ospedale Galliera di Genova: uno è in prognosi riservata e l’altro in via di miglioramento. Non sarebbero gravi le condizioni degli altri due ricoverati al Villa Scassi di Sampierdarena tra cui il 35 enne di San Giorgio Jonico Giorgio Meo.

genova_incidente_porto_gdf

Il comandante della portacontainer, Roberto Paoloni, 63 anni, di Genova, è indagato dalla Procura di Genova con l’ipotesi di reato di omicidio colposo plurimo. Indagato anche il pilota del porto di Genova che si trovava a bordo della Jolly Nero per la manovra. Non sono escluse ulteriori iscrizioni nel registro degli indagati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: