Evasione fiscale: ditta di smaltimento rifiuti non dichiara ricavi per 6 mln di euro

Lecce – Non aveva presentato alcuna dichiarazione fiscale per l’anno 2012, nascondendo al Fisco ricavi per 6 milioni e 100 mila euro, evadendo I.V.A. per oltre 640 mila euro ed omettendo il versamento delle ritenute Irpef per oltre 100 mila euro.

La società non è però passata inosservata ai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce che hanno avviato a suo carico una verifica fiscale constatando che l’impresa, operante nel settore della raccolta dei rifiuti solidi non pericolosi, nell’ultimo anno d’imposta aveva omesso di dichiarare i redditi conseguiti e l’Iva incassata per conto dell’erario, pur avendo regolarmente operato in esecuzione di contratti d’appalto stipulati con alcuni comuni della provincia.

L’operazione, scaturita dal monitoraggio delle attività imprenditoriali presenti nella provincia ha consentito, attraverso incroci, controlli e riscontri, di ricostruire il volume d’affari della società verificata e di accertarne l’ingente evasione, perpetrata anche ai danni degli stessi dipendenti in cui favore l’imprenditore aveva omesso di versare le ritenute operate sulle retribuzioni mensili già corrisposte.

Il rappresentante legale è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per omessa presentazione della dichiarazione dei redditi e per l’omesso versamento delle ritenute.

Guardia di finanza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: