Gasolio agricolo impiegato per rifornire le auto: sequestrati 500 litri

Ginosa – Una cisterna di metallo della capacità di 500 litri, utilizzata per lo stoccaggio di carburante ad uso agricolo, è stata sequestrata dai Militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Castellaneta in un’azienda agricola di Ginosa (Ta).
I finanzieri, nel corso di controlli per la salvaguardia della sicurezza e dell’incolumità pubblica, hanno accertato che il titolare dell’azienda usava il grosso serbatoio, di tipo “non omologato”, senza le autorizzazioni previste per legge (richiesta di intervento ai Vigili del Fuoco per detenzione di materie esplodenti o infiammabili).
Le Fiamme Gialle, oltre ad apporre i “sigilli” al deposito abusivo, hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria competente l’imprenditore che aveva anche destinato ad uso diverso dal consentito svariati litri di gasolio agricolo, rinvenuti nei serbatoi delle autovetture di sua proprietà.

Sempre a Ginosa, i militari hanno sanzionato anche la titolare di un’altra azienda agricola che, in violazione del Testo Unico sulle Accise, utilizzava il gasolio agricolo agevolato (che, com’è noto, è meno costoso del carburante comunemente impiegato per l’autotrazione) per rifornire le auto di proprietà del marito.

sequestro gasolio agricolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: