Francavilla Fontana: riuscita l’invasione digitale a Castello Imperiali

Più di duecento persone e visite guidate “al completo” sabato scorso per le

Invasioni Digitali al Castello Imperiali di Francavilla Fontana.

castello imp ffna

 

L’iniziativa, che ha coinvolto numerose città e monumenti italiani negli ultimi dieci giorni, è stata “importata” nella città degli Imperiali dal gruppo di operatori turistici del Laboratorio Urbano Inpuntadipiedi. Scopo di Invasioni Digitali era organizzare pacifiche invasioni a monumenti e punti di interesse storico e culturale tramite i social network, documentando le stesse invasioni utilizzando i canali (Youtube, Twitter, Facebook, Instagram) legati all’iniziativa. Accanto a questo, gli operatori turistici di Inpuntadipiedi hanno programmato alcune visite guidate al Castello (che avevano già valorizzato con il percorso espositivo Incroci durante la Settimana Santa).
Tanti i residenti che hanno voluto conoscere il Castello sotto un’altra luce così come i turisti che hanno scoperto un monumento e una città che sta aprendosi sempre più al turismo. Curioso fuori programma, inoltre, con un’ulteriore incursione all’interno del Castello, anche questa pacifica, a cura di alcuni attori che in questi giorni stanno provando in giro per Francavilla lo spettacolo teatrale Eva contro Era. Anche quest’ultimo – così come la formazione di operatori turistici – fa parte dei progetti di Giovani Idee APPlicate al Futuro, con cui Inpuntadipiedi intende valorizzare le risorse storiche, artistiche e naturali di Francavilla Fontana. “Ci interessa dare un taglio che sia nostro, quanto più personale possibile per quanto riguarda la valorizzazione dei beni culturali della nostra città. – hanno dichiarato gli operatori turistici di Inpuntadipiedi. – A prescindere dal tema o dal monumento di cui ci occupiamo, ci piace inquadrarlo seguendo un punto di vista diverso dal solito, che possa incuriosire non solo i turisti ma anche gli stessi francavillesi. Con Incroci e Invasioni Digitali speriamo di esserci riusciti. Sempre in quest’ottica stiamo inoltre programmando alcune iniziative didattiche da proporre alle scuole per questi mesi e soprattutto per l’anno prossimo.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: