Francavilla F.na: l’attività di prevenzione delle tossicodipendenze dell’Ambito socio sanitario n. 3 Ausl Br/1

Un progetto di prevenzione delle tossicodipendenze, delle alcoldipendenze e dei rischi per la salute correlati ai comportamenti di uso e abuso di sostanze psicotrope si sta attuando nei comuni del comprensorio dell’Ambito socio sanitario n. 3 Ausl Br/1: Francavilla F.na- Comune Capofila, Carovigno, Ceglie M.ca, Oria, San Michele S.no, Villa Castelli.
L’attività, in collaborazione con Nuvola Consorzio di Cooperative Sociali e la sua consorziata Solidarietà e Rinnovamento, ha preso l’avvio con un ciclo di Focus group, realizzati da professionisti, con insegnanti, genitori e studentidelle scuole medie inferiori e superiori dell’ambito: tecniche di ascolto e coinvolgimento attivo atte a monitorare le loro impressioni sulle dinamiche relazionali degli adolescenti per verificarne trend e linee evolutive, costanti e contraddizioni.castello imp ffna

Si è poi realizzato un ciclo di incontri con studenti del secondo anno di scuola media inferiore e del primo anno di scuola media superiore, di informazione sulle sostanze psicoattive, di animazione sui temi: gruppo, scelta, responsabilità, crescita, rischio, identità, con il coinvolgimento attivo delle relative classi, allo scopo di incentivare le occasioni di aggregazione costruttiva ed istruttiva, dare cittadinanza ad idee, progetti, proposte culturali da parte dei giovani nel Mese della Prevenzione.
Allo stesso tempo si è coinvolto il volontariato locale, attraverso un avviso pubblico, nella realizzazione di un programma di iniziative “FATTI (del) BENE”, da svolgersi nel mese di Maggio 2013,rivolte alla popolazione locale, di sensibilizzazione sui temi della prevenzione delle DIPENDENZE e della promozione del “BENE STARE”.
Il progetto ha durata biennale e prevede ancora:
– di implementare le informazioni, attraverso una ricerca sociale, sulla diffusione e le abitudini di consumo presenti sul territorio dell’ambito, attraverso metodi che permettano contestualmente l’acquisizione di informazioni e l’attribuzione di significati, orientati alla ricerca-azione, studiare cioè un fenomeno contribuendo a modificarlo.
– di trasmettere ai ragazzi e alle ragazze informazioni corrette sulle conseguenze legate all’uso e abuso di sostanze.
– di arricchire le conoscenze e le competenze dei ragazzi e degli adulti attraverso incontri con formatori qualificati.
– di facilitare processi di comunicazione orizzontale (peer education), volti a stimolare il passaggio di conoscenze ed esperienze da parte di alcuni membri di un gruppo ad altri di pari status.
– di agire in un’ottica di riduzione del danno, per rafforzare le capacità di sopravvivenza del soggetto e modificare le abitudini rischiose e pericolose per la salute propria e altrui.
– di promuovere interventi di animazione sociale e laboratori di attività anche mediante il “mese della prevenzione”.

Associazioni partecipanti: Demetra, Dentice di Frasso CTG, Familiari Vittime della Strada Ass It, Gioventù Villa Castelli ASD, Illiria, Iuvenilia Oria ASD, Magic Volley Carovigno ASD, Nuovaria, Opera Beato Bartolo Longo Onlus, Podistica Carovigno ASD, Prociv Arci (Protezione civile), Trullo sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: