Fragagnano. Tentano di rubare rame da un impianto fotovoltaico: arrestati due rumeni

Sono stati sorpresi ieri notte mentre tentavano di rubare grossi quantitativi di cavi di rame da un impianto fotovoltaico.
Florin Miclesu e Radel Ciobanu, cittadini rumeni entrambi incensurati senza fissa dimora, sono stati arrestati dai Carabinieri del Comando Stazione di Lizzano.
I due, insieme a dei complici sfuggiti alla cattura, sono stati scoperti in località “Mancini”, in agro del Comune di Fragagnano, mentre, dopo aver praticato uno scavo nel terreno confinante con l’impianto fotovoltaico ed individuato la traccia dei cavi in rame, li stavano estraendo agganciandoli al montante del paraurti posteriore della loro autovettura. Le serrate ricerche dei fuggitivi hanno consentito ai Carabinieri di individuare a distanza di qualche centinaio di metri un vero e proprio deposito di “oro rosso” di provenienza furtiva: un fabbricato in disuso dentro il quale sono stati rinvenuti 10 quintali di rame per un valore di circa 60.000 Euro.
I due rumeni su disposizione del pm di turno, dott. Buccoliero, sono stati accompagnati presso il Tribuale di Taranto per essere sottoposti a giudizio direttissimo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: