Fisco: consulente lavoro non dichiara ricavi per oltre mezzo mln

Maglie – Tra il 2008 e il 2013 avrebbe nascosto al fisco oltre mezzo milione di euro: ricavi che però non sono sfuggiti ai militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Maglie, nonostante l’atteggiamento poco collaborativo, a volte perfino ostruzionistico, del professionista sottoposto a controlli fiscali. I finanzieri sono riusciti a ricostruire i compensi realmente percepire da un consulente del lavoro sulla base della documentazione contabile ed extracontabile acquisita all’inizio della verifica. Successivamente, è stato fatto un confronto con i dati emersi dagli accertamenti bancari. Oltre a non dichiarare i ricavi effettivamente conseguiti, l’uomo aveva anche omesso di versare Iva per circa 90 mila euro. Al momento della firma del verbale di constatazione, il consulente si è reso irreperibile. L’atto sarà pertanto notificato secondo le disposizioni di legge e sarà comunque trasmesso all’Agenzia delle Entrate per le valutazioni che le competono circa il recupero delle somme dovute a titolo d’imposta.
Guardia Finanza 9

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: