Federconsumatori presenta a Taranto la “Guida alle carte di pagamento”

Taranto – Fornire suggerimenti e indicazioni preziose per un uso responsabile degli strumenti di pagamento elettronici: è questa l’esigenza a cui risponde la prima “Guida alle carte di pagamento” realizzata da una associazione a tutela dei cittadini, la Federconsumatori, con la consulenza tecnica di MasterCard.
L’utile manuale, completo e facilmente fruibile, sarà presentato e distribuito al pubblico nel corso di un incontro che si terrà giovedì 13 febbraio, alle ore 16.30 presso il Centro polivalente “Giovanni Paolo II”, in via Lisippo al Quartiere Tamburi di Taranto.
La distribuzione gratuita della “Guida alle carte di pagamento” proseguirà poi presso tutti gli sportelli della provincia di Federconsumatori, ubicati nelle sedi territoriali della CGIL, dove i cittadini potranno rivolgersi per avere assistenza gratuita, anche legale, per far valere i loro diritti in ogni situazione”.

La “Guida alle carte di pagamento” – afferma Maria Antonietta Brigida – presidente Federconsumatori Taranto – contiene utili consigli per utilizzare le carte per pagamenti semplici, veloci e in tutta sicurezza, anche in occasioni di acquisto “non tradizionali”, come su Internet o in tabaccheria. Sono presenti inoltre preziose indicazioni per risolvere i piccoli e grandi problemi che si possono incontrare nell’utilizzo quotidiano delle carte di pagamento, come la perdita del codice PIN, il furto o smarrimento della carta o la non accettazione di una transazione da parte di un esercente. Infine, vengono descritte le caratteristiche principali delle nuove carte contactless, sottolineando la loro semplicità e sicurezza nei pagamenti e alcune indicazioni relative allo shopping online, un fenomeno sempre più in crescita anche in Italia.

Da una ricerca realizzata da Doxa per Federconsumatori – aggiunge Brigida – emerge proprio che l’attuale crisi finanziaria mette gli italiani, indipendentemente dal ceto sociale, dalla fascia di età e dall’area geografica, di fronte alla necessità di dotarsi della carta di pagamento come valido e sicuro strumento di controllo delle spese anche se, soprattutto per quanto riguarda la protezione contro un uso fraudolento, una larga parte dei consumatori è ancora restia ad utilizzarla. Infatti, risultano fonti di preoccupazione la possibilità di addebito di una spesa non effettuata (per il 49% del campione) e della perdita della carta e/o del PIN con conseguente possibilità per altri di effettuare spese (52% degli intervistati).

L’indagine – prosegue il presidente di Federconsumatori Taranto – ha poi fatto emergere come gli italiani stiano prendendo sempre più confidenza con gli strumenti di pagamento elettronici, riconoscendo loro maggiore velocità e semplicità dei pagamenti rispetto al contante, caratteristiche apprezzate dal 40% del campione. Grazie a questi vantaggi, gli strumenti di pagamento alternativi al contante stanno progressivamente diventando sempre più uno strumento utilizzato dagli italiani: il 66% degli intervistati ha usato almeno una carta negli ultimi 12 mesi. Più della metà del campione (61%) ha usato la carta di pagamento per acquisti online e la metà per acquistare carburante. Solo il 30% per pagare bollette/utenze presso le tabaccherie, concentrati soprattutto nelle fasce di età più giovani.

Maria Antonietta Brigida presidente Federconsumatori

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: