Esplode fabbrica di fuochi d’artificio: muore ragazzo di 19 anni, altri due feriti.

Un gravissimo incidente è accaduto questa mattina alle 8.30 ad Arnesano in provincia di Lecce. Per cause in corso di accertamento c’è stata un’esplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio dei fratelli Cosma, in contrada Palombo, nei pressi del cimitero. Il fortissimo boato si è sentito anche nel capoluogo salentino. A perdere la vita è stato Gabriele Cosma, 19enne del posto, figlio del titolare. In quel momento il giovane che aiutava il padre nell’azienda, era a lavoro insieme ad un collega di 43 anni, trasferito in codice rosso al centro grandi ustionati di Brindisi. Rimasto ferito anche un secondo operaio che si trovavano all’interno del capannone dove è avvenuta la violenta deflagrazione. Sul posto sono al lavoro diverse squadre dei vigili del fuoco e gli artificieri dei carabinieri. Intervenuti per i rilievi di rito anche i militari del nucleo investigativo e della compagnia di Lecce che hanno avviato un’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone. Secondo una prima ricostruzione sarebbe stata una fiammata improvvisa generata dal macchinario per l’asciugatura dei colori a causare l’esplosione della polvere da sparo presente nei prodotti pirotecnici

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: