Emergenza discarica Manduria: i sindaci dei comuni del bacino Ta3 chiedono intervento della Regione Puglia

Domani 31 Ottobre alle ore 16.30 presso il Comune di Manduria si terrà una riunione fissata dal Presidente dell’ O.G.A./Taranto Dott. Ippazio Stefàno per affrontare l’emergenza ambientale relativa all’annunciata chiusura, da parte del concessionario società Manduriambiente S.p.A., della discarica che serve i Comuni del bacino TA/3.
Per risolvere e definire la problematica i sindaci dei comuni di Lizzano, Fragagnano, Maruggio, Pulsano, Torricella, Leporano, Sava, Avetrana, Manduria ritengono sia assolutamente necessario un coinvolgimento diretto della Regione Puglia, nella persona del Presidente della Giunta Regionale e dell’Assessore Regionale all’Ambiente.
“In una situazione di emergenza ambientale come quella attuale – scrivono in una nota – non può certamente essere il neonato organismo istituzionale (O.G.A.) ad assumere qualsiasi tipo di decisione in merito; pertanto, così come avviene per altri bacini pugliesi, è necessario che sia la stessa regione Puglia a determinare e autorizzare in questa fase il conferimento dei rifiuti urbani da parte dei 17 comuni dell’ex bacino TA/3 presso lo stesso sito di Manduria, o presso altro sito opportunamente individuato.”

La situazione è complessa, legata anche al rilascio dell’A.I.A. per l’impianto di Manduria (con la previsione della gestione della sopraelevazione del sito) e alla rideterminazione della tariffa di conferimento, per la quale i singoli Comuni non possono determinare soluzioni di continuità o autorizzare proroghe di alcuna maniera.

Per questo, dunque, si ritiene necessario e indispensabile l’intervento della Regione Puglia in merito all’emergenza discarica. I comuni chiedono anche “l’intervento di un ente ufficiale certificatore dell’esatta capacità residua dell’impianto, qualificando invece alquanto “minaccioso” e “intimidatorio” il comportamento assunto dal concessionario della discarica negli ultimi giorni, già ravvisando, invece, estremi di interruzioni di pubblico servizio nel caso in cui dovessero verificarsi chiusure all’impianto”.

manduriaamabiente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: