Ecotassa 2018: determinati i costi nei comuni della provincia di Taranto

Da un minimo di 5,17 € ad un massimo di 25,82 € a tonnellata. E’ quanto costerà in provincia di Taranto l’Ecotassa 2018. Ci sono comuni che dovranno pagare 20,65€ a tonnellata in più rispetto agli altri più ricicloni.
I dati sono contenuti nella Determina n. 250 del 30.10.2017 in cui la Regione Puglia, Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche, ha provveduto a convalidare le percentuali di raccolta differenziata dei Comuni pugliesi, nel periodo 1° settembre 2016-31 agosto 2017, ai fini della determinazione dell’ecotassa per l’anno 2018.
Determinante la percentuale di raccolta differenziata nel periodo preso in considerazione, ma la graduatoria rileva anche l’adeguamento dei contratti di gestione del servizio di raccolta rifiuti e la qualità della frazione organica raccolta, quella degli imballaggi intercettati e quella del monitoraggio e controllo della raccolta

Nelle immagini sono riportati i dati delle diverse ARO, Ambito di Raccolta Ottimale, che in provincia di Taranto sono cinque. I comuni più virtuosi sono Crispiano, Carosino, Faggiano, Monteparano, San Giorgio Jonico, Lizzano e Torricella. Male invece a Taranto, Mottola, Palagianello, Castellaneta, Grottaglie, Avetrana, Fragagnano, Leporano, Pulsano che pagheranno l’ecotassa al massimo di quanto previsto.
Bene, tra gli altri, Manduria e Sava che, in base alla percentuale di raccolta differenziata raggiunta pagheranno 6,97€ a tonnellata per il conferimento dei rifiuti in discarica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: