Dopo una lite, aggredisce ed accoltella la moglie: 53enne in manette

Brindisi – Un litigio tra coniugi a causa della separazione in corso che si conclude con l’aggressione e l’accoltellamento della donna, per fortuna senza tragiche conseguenze. E’ accaduto a Brindisi dove un uomo di 53 anni, con precedenti, è stato arrestato in flagrante dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia. E’ accusato di tentato omicidio, lesioni, porto di armi od oggetti atti ad offendere.
Secondo quanto accertato dai militari, l’uomo ieri pomeriggio si era recato a casa della moglie con la chiara intenzione di aggredirla: aveva portato con sé infatti un coltello da cucina che ha usato contro la donna dopo averla strattonata e picchiata, lasciandola sanguinante.
La vittima è riuscita a ripararsi evitando che venissero colpiti organi vitali: soccorsa e trasportata all’ospedale “Perrino” ha riportato ferite da arma da taglio alla mano, un trauma cranico commotivo e contusioni in diverse parti del corpo, guaribili in venti giorni.
Rintracciato poco dopo all’interno di un circolo ricreativo, il 53enne è stato arrestato e trasferito nel carcere di Brindisi.
carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: