Domenica a Ginosa “Come una volta: ragli, nitriti e risate in piazza!”

Una volta il cavallo e l’asino erano l’unico mezzo di locomozione popolare. Altri tempi, appartenenti all’album dei ricordi dei nonni, una civiltà agricola che per una mattinata rivivrà a Ginosa in “Come una volta: ragli, nitriti e risate in piazza!”.

Domenica prossima, 26 maggio, l’Associazione Cavalieri Terra della Murgia, in collaborazione con l’Associazione culturale Lu.Ma.Gi.Gi e l’Associazione “Insiemepercrescere”, nonché con il patrocinio del Comune di Ginosa e in collaborazione con Centro Servizi al Volontariato di Taranto, organizza a Ginosa la manifestazione “Come una volta: ragli, nitriti e risate in piazza!”.

A partire dalle 9 e fino alle 13, presso Piazza IV Novembre si svolgerà una grande festa equestre dedicata ai giovani,  ma con uno sguardo rivolto al passato! Protagonisti assoluti saranno due esemplari di cavallo Murgese, in forza al Corpo Forestale dello Stato, e due asine di Martina Franca dell’allevamento dell’Azienda Agricola Lamacarvotta.

Questi quadrupedi permetteranno a tutti di apprezzare le caratteristiche e le peculiarità di queste due specie autoctone: l’asino di Martina Franca e il cavallo Murgese infatti, sono razze originate e forgiate dall’aspro territorio delle murge pugliesi, apprezzate e diffuse in tutto il mondo.

Le due asine saranno le protagoniste della dimostrazione di mungitura per la produzione del latte, prezioso alimento ideale per chi è allergico al lattosio e ineguagliabile prodotto di bellezza usato in cosmetica.

 

Manifesto Ginosa

Nella piazza sono stati allestiti anche angoli dedicati ai vecchi mestieri equestri con l’esposizione delle attrezzature usate dai carrettieri, dai maniscalchi e dai sellai. Ad animare la manifestazione, inoltre, ci saranno i clown del gruppo “Sbizzaria”, impegnati quotidianamente nelle corsie pediadriche con la loro “Clown Therapy”, in piazza con simpatici sketch e la coloratissima balloon art.

Scopo ultimo della manifestazione è fare familiarizzare i bambini con queste due razze autoctone, tra l’altro a disposizione dei più piccoli vi sarà un’apposita area dove potranno effettuare il “Battesimo della Sella”.

Nell’occasione, inoltre, saranno esposti i disegni realizzati dai bambini delle scuole primarie del territorio nell’ambito del concorso “Il cavallo e l’asino visti da me: quando il bisnonno non aveva la macchina” , in cui vincitori, nelle categorie disegni singoli e di gruppo, saranno premiati durante la mattinata

Didattica, divertimento, ambiente e territorio s’intrecciano e si fondono in questo appuntamento culturale che l’Associazione Cavalieri Terra della Murgia ha ideato e fortemente voluto per interagire con i più piccoli, ritenendo da sempre i giovani un’inestimabile patrimonio sociale, i  veri “forzieri” della cultura e della storia del nostro territorio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: