Depuratore Manduria-Sava: potrebbe scattare il sequestro del cantiere

Nei prossimi giorni potrebbe scattare il sequestro del cantiere del depuratore consortile Manduria- Sava. Ne ha dato notizia il legale che sta seguendo il procedimento penale attualmente pendente innanzi alla Procura della Repubblica di Taranto. E’ stato un cittadino avetranese Antonio Saracino, componente del Comitato per la tutela del territorio di Avetrana associato ad Italia Nostra ad inoltrare la denuncia per far luce sulla vicenda che si trascina ormai da anni diventando un groviglio tra autorizzazioni, varianti e dispositivi di legge. Il legale avv. Domenico Pepe ha chiesto alla dott.ssa Putignano PM delegato dal Procuratore Dr. Capristo un incontro che si terrà entro la fine di Luglio al fine di poter esporre tutte le problematiche riguardanti il depuratore e sollecitare, quindi, un eventuale sequestro del cantiere ubicato a ridosso della zona residenziale Urmo Belsito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: