Copertino: tentata estorsione ad agenzia di pompe funebri. Tre arresti

Il 12 aprile scorso gli era stata recapitata una lettera anonima con la quale gli veniva richiesto il pagamento di 2.500 euro secondo modalità che gli sarebbero state indicate in seguito. Un imprenditore di Copertino (Le),titolare di un’agenzia di onoranze funebri, però, non ha perso tempo e prima che i suoi estorsori si rifacessero vivi, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri della locale tenenza.

SONY DSC

 

 

E’ stato così che, dopo un mese di indagini, i militari della compagnia di Gallipoli sono riusciti a identificare i presunti responsabili finiti in manette all’alba di oggi.

 

 

Si tratta di Mirko Pagano, 29 anni, Fabio Frisenda, 32 anni, entrambi di Copertino, e di Marco Sederino, 29 anni, di Porto Cesareo (Le). Nei confronti dei tre, tutti con precedenti penali specifici, il gip del Tribunale di Lecce, Giovanni Gallo, ha emesso un ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di tentata estorsione in concorso.

Gli investigatori, attraverso l’esame dei filmati dell’impianto di videosorveglianza dell’agenzia, hanno identificato in Sederino l’uomo che ha recapitato la lettera all’impresa: in casa sua sono stati o rinvenuti anche gli abiti indossati la sera della consegna.

Successivamente l’imprenditore si e’ incontrato con gli estorsori in diverse circostanze, contatti ai quali hanno assistito, appostati, i carabinieri riuscendo ad acquisire le prove che inchiodano alle loro responsabilità i tre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: