Casa a luci rosse nel Borgo a Taranto, la polizia arresta una donna

Taranto – Una donna 36 enne di origine colombiana è stata arrestata gli Agenti del Commissariato Borgo, nel corso di specifici servizi antiprostuizione con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. materiale sequestrato
I poliziotti da alcuni giorni tenevano sotto controllo un appartamento in una via del centro cittadino dal quale avevano notato un assiduo movimento di uomini, sospettando concretamente di essere in presenza di una “casa a luci rosse”.
Appostati all’interno dello stabile, gli Agenti all’ennesima visita di un “cliente” hanno deciso di fare irruzione all’interno dell’appartamento sito al primo piano.
All’interno della casa, i poliziotti hanno constatato la presenza di due donne di origine sudamericana, che indossavano esclusivamente biancheria intima.
Le prime indagini condotte sul posto, hanno accertato  che una delle due donne regolare sul territorio italiano, aveva da qualche tempo preso in affitto l’abitazione per svolgere insieme alla sua connazionale l’attività di prostituzione. Nel corso della perquisizione, i poliziotti ritrovavano e sequestravano la somma di 230,00 euro probabile provento dell’attività delle due colombiane, due telefoni cellulari usati per fissare gli appuntamenti e numeroso materiale necessario per la loro attività. Le due donne sono state fermate ed accompagnate negli Uffici della Questura per tutti gli accertamenti di rito , al termine dei quali, la sudamericana risultata affittuaria dell’appartamento è stata tratta in arresto e su disposizione dell’A.G. competente è ora agli arresti domiciliari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: