Carosino : al via questa sera la tre giorni della Sagra del Vino

Sino a domenica prossima a Carosino, in provincia di Taranto, si tiene la 52^ edizione della sagra del vino 2018.
Come tradizione questa sera all’imbrunire, l’inaugurazione con l’accensione della fontana monumentale da cui zampillerà vino rosso sangue, un vino primitivo che ha dato il nome a questa 52^ sagra: “Il vino nel sangue” vino che è stato generosamente offerto da Giai vini di Tiziana e Daniele Marinelli.
La fontana del vino di Carosino è ormai un cult da 52 anni, una peculiarità che attrae turisti soltanto per vederla, poi il successo dell’iniziativa è legato al profumo del vino che zampilla, un profumo inebriante che si diffonde in queste calde sere di agosto. Si inizia alle ore 19,00 con “Cammini diVini” di Archeoclub di Carosino e dei territori del Mesochorum, nel Cortile interno della Chiesa parrocchiale di S. Maria delle Grazie, Piazza Dante. Basta attraversare un luogo per conoscerlo? Basta viverlo per poterne parlare? Il cammino dall’antichità ad oggi come necessità, risorsa e riscoperta.
Con: • Angelo Campo, presidente dell’Archeoclub;
• Alfonso Casale autore del testo: “La via Francigena nel Sud, l’Appia Traiana come il cammino di Santiago”;
• Roberto Guido autore del testo: “Ciclovia dell’Aquedotto Pugliese, Cicloesplorazione da Caposele a Santa Maria di Leuca”;
• Associazione Terra Nostra asd
• Letture a cura di Ileana Tedesco, Eliana Pappada’, Giusy Motolese e Nica Accettura.

Saranno allestite mostre fotografiche, tra cui il percorso fotografico curato da Archeoclub “Quelle foto che ho nel cassetto”, una raccolta di foto d’epoca che raccontano le trasformazioni di 150 anni di storia di Carosino.
Presenti mostre pittoriche presso le sale del castello che sarà aperto al pubblico e visitabile. Inaugurazione mostra e degustazione vini dei piccoli produttori locali: “il vino del particolare” L’apertura musicale avrà l’onore di essere inaugurata dai Mandatari in concerto, presso Piazza V. Emanuele III. -18 Agosto: laboratori per bambini a cura dell’associazione Lab Lib;
Convegno “Primitivo di Manduria, il successo di un grande Vino” Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria DOP; serata in Cantina Giai con temi sociali insieme al comitato Donne in fermento: un incontro di poesie, note e bollicine. Balli e musica per tutte le età e gusti in piazza. -19 Agosto: presso il Palazzo Feudale D’Ayala Valva. Vernissage di pittura

Presentazione del libro “Floriregio di Poesia” Associazione Comunicare: Reading di poesie. Segue il musical “teche techeté Areté show” e “orchestra Mancina” in concerto. Non dimentica l’Amministrazione comunale di indicare i percorsi enogastronomici che saranno a disposizione di chi avrà il piacere di partecipare a questi giorni di festa e cultura. Tavoli e profumi in tutto il centro storico, prodotti tipici e presenza di numerose cantine (c.ca 15) e collaborazione con l’Arci di San Giorgio; visitabili i mercatini dell’artigianato e dei prodotti a km zero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: