Bimbo cade sugli scogli e perde i sensi

Un bimbo di soli tre anni era scivolato sugli scogli urtando violentemente la testa e perdendo i sensi. E’ una di quelle scene terribili che nessun genitore vorrebbe vivere ma che purtroppo accadono. Momenti concitati per cercare di soccorrere il piccolo… ed ecco, fortunatamente di passaggio sulla litoranea, un equipaggio della locale Stazione dei Carabinieri. E’ accaduto nei giorni scorsi nella località balneare “Cisaniello” a Lizzano, ma la notizia è stata diffusa solo ora. I militari erano impegnati in un normale servizio di perlustrazione, quando, giunti all’altezza della località “Torretta”, sono stati avvicinati da un’autovettura il cui conducente, molto allarmato, chiedeva aiuto per raggiungere il più vicino Pronto Soccorso ospedaliero dove far visitare il bambino che, vistosamente sanguinante al volto, giaceva tra le braccia della madre.
I militari non hanno esitato a dare il loro aiuto ai due genitori e, fungendo da apripista a bordo della loro “Gazzella”, grazie ai segnali luminosi ed acustici, hanno superato l’intenso traffico presente in quel momento. Hanno così condotto in breve tempo l’autovettura con a bordo il bimbo ferito dapprima presso il presidio sanitario del comune di Pulsano, ove sono state praticate le prime cure, e successivamente presso il Pronto Soccorso dell’ospedale SS. Annunziata di Taranto. Qui, dopo i dovuti accertamenti ed una consulenza neurologica, è stata monitorata la ripresa dei normali parametri vitali del piccolo che è stato poi definitivamente dimesso.

scoglio-marepunta-prosciutto-

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: