Avetrana: un arresto per tentato omicidio

Con l’accusa di tentato omicidio i Carabinieri della Stazione di Avetrana hanno tratto in arresto il
40 enne georgiano Giorgi BULIA, residente in Francia, ma da alcuni mesi domiciliato ad Avetrana.

E’ accaduto ieri sera al culmine di una lite scoppiata all’interno di un’abitazione del centro di Avetrana. Secondo quanto accertato dai Carabinieri, intervenuti sul posto dopo aver ricevuto una richiesta di intervento alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Manduria, la lite sarebbe degenerata a causa del mancato pagamento del fitto. Da qualche mese, il georgiano, con precedenti di polizia, aveva preso in affitto un’abitazione in centro. Ieri sera, la proprietaria dell’appartamento si è recata, in compagnia di un 45enne residente ad Erchie (Br), presso il domicilio dell’uomo nel tentativo di recuperare delle mensilità arretrate. Ne è scaturita una discussione durante la quale BULIA ha tirato fuori un coltello colpendo con un fendente all’altezza del collo il compagno della donna. Solo grazie alla reazione istintiva della vittima la lesione procuratagli è risultata lieve e giudicata, dai sanitari del Pronto Soccorso dell’ospedale di Manduria, guaribile in pochi giorni.
Nel corso della perquisizione personale e domiciliare, l’arma non è stata rinvenuta. Il 40enne georgiano, condotto in caserma, è stato arrestato e, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, dott.ssa Rosanna LOPALCO, tradotto presso il carcere di Taranto.
Nel corso degli accertamenti di polizia è emerso altresì che il 45enne ferito, intervenuto in difesa della donna, era sottoposto al Foglio di via Obbligatorio dal comune di Avetrana e per tali motivi è stato deferito in stato di libertà all’A.G..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: