Avetrana: torna per le elezioni e compie una rapina, arrestato.

Ritorna ad Avetrana per le elezioni e compie una rapina: arrestato dagli agenti del Commissariato di Manduria.
Si tratta del pregiudicato Leonardo Cosma 30 anni originario di Avetrana. Sarebbe l’autore insieme ad altri tre complici di una rapina ad una tabaccheria sita a Torre Colimena lo scorso 4 marzo.
I malviventi intorno alle 9.00 di domenica scorsa, travisati da passamontagna ed armati di pistola e coltello, fecero irruzione della rivendita tabacchi e tenendo fisicamente in ostaggio una cliente, con un coltello puntato alla gola, si impossessarono di denaro contante, circa 1.000 euro e numerose stecche di sigarette per un valore di 2.000 euro.
Dopo la rapina, durata circa un minuto, i malviventi fuggirono a bordo di una Alfa Romeo 166 di colore scuro e priva di targhe a bordo della quale c’era ad attenderli un complice. Nell’uscire dal locale uno dei tre rapinatori strappò anche una collanina d’oro dal collo di una dipendete della rivendita tabacchi.
Le indagini dei poliziotti di Manduria sono partite immediatamente dopo la rapina e si sono indirizzate sin da subito negli ambienti della criminalità di Avetrana, considerato il marcato accento dialettale dei tre rapinatori.
Le indagini suffragate da importanti elementi di colpevolezza hanno portato ben presto i poliziotti all’individuazione di Cosma, noto pregiudicato avetranese, residente in Germania e ritornato due giorni prima nel paese natio in occasione delle Elezioni Politiche.
Il 30enne pregiudicato è stato rintracciato presso l’abitazione del fratello dove era ospite insieme ai suoi congiunti.
Nonostante l’alibi fornito, apparso più volte lacunoso, gli investigatori hanno raccolto utili elementi per poter procedere al suo fermo in considerazione che lo stesso insieme ai suoi familiari era già pronto per ritornare in aereo in Germania.
Indagini ancora in corso per individuare i suoi complici

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: