Avetrana: sequestrati dalla Guardia di finanza immobili e disponibilità finanziarie per 241 mila Euro

Un decreto di sequestro preventivo “per equivalente” , riguardante tre terreni, un fabbricato e disponibilità finanziarie, per un ammontare complessivo di 241 mila euro è stato eseguito dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza nei confronti di un’azienda di Avetrana.
Il provvedimento dell’Autorità  giudiziaria è la diretta conseguenza di indagini eseguite dalle fiamme gialle del nucleo di polizia tributaria di Taranto, nel corso delle quali, nello scorso mese di febbraio, fu accertato che l’impresa, operante nel settore dell’agricoltura, aveva indebitamente ottenuto un contributo a titolo di anticipazione di 241 mila euro (in relazione ad un importo totale di circa 485 mila euro) dall’organismo pagatore Agea, a fronte di un investimento approvato di oltre 1,2 milioni di euro, finalizzato ad un piano di investimento nel settore del vivaismo, per la realizzazione di serre nonché per l’acquisto di macchine ed attrezzature innovative ad elevata tecnologia per le produzioni vivaistiche in serre.

02.05.2013 - lavoro nero
Al termine dell’accertamento, i finanzieri, che avevano anche scoperto l’utilizzo di una fattura per operazione inesistente per un importo pari a circa 450 mila euro, denunciarono all’Autorità Giudiziaria il rappresentante legale della società. Nel prosieguo dell’attività i militari del nucleo di Polizia Tributaria, su disposizione del G.I.P. del Tribunale di Taranto, hanno eseguito il provvedimento di sequestro preventivo dei beni e delle disponibilità finanziarie intestate all’amministratore e alla società fino alla concorrenza della somma di 241 mila euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: