Avetrana: Incontro dedicato ai giovani “Costituzione. La legge del Desiderio”

Un mix di teatro e musica dedicata alla Costituzione e ai giovani.
Sono gli ingredienti della serata

“Costituzione, La Legge del Desiderio” che si svolgerà Domenica 8 Luglio alle ore 21.00 nella suggestiva e spaziosa Piazzetta Chiesa Madre di Avetrana.
L’evento è organizzato dall’associazione Casa dell’Evoluzione e promosso dal Comune di Avetrana. Ha ottenuto i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Interno e della Regione Puglia, risulta nonché accreditato nel programma delle celebrazioni del 70° della Costituzione italiana, curato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale.
Nel corso dell’iniziativa tutti i neo-diciottenni residenti nel Comune di Avetrana (nati nel 2000), riceveranno in omaggio una copia della Costituzione Italiana.
All’iniziativa parteciperà il magistrato e autore teatrale, Salvatore Cosentino, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Lecce, il quale si esibirà tra l’altro con il pièce “Il Dente della conoscenza”.
Al termine la serata sarà allietata dall’intrattenimento musicale di Stefano Palmieri, formatosi presso la Saint Louis College of Music e Officina Pasolini.
«Sarà un’occasione per riflettere sui valori fondanti del nostro presente e del nostro viver civile, un momento per ricordare il ruolo delle Istituzioni ed il rapporto di esse con le realtà sociali.
Con il raggiungimento della maggiore età, si assume lo status di cittadini attivi e consapevoli dei diritti e dei doveri verso la collettività. Per festeggiare questo traguardo, – affermano in una nota congiunta Antonio Minò, Sindaco del Comune di Avetrana e Salvatore Luigi Baldari, Presidente dell’associazione Casa Dell’Evoluzione -abbiamo ritenuto opportuno che il modo simbolico più potente fosse di regalare una copia della Costituzione Italiana che è la legge fondamentale della nostra Repubblica, l’insieme dei diritti e dei doveri che definiscono il nostro modello sociale, l’insieme dei principi che costituiscono il carattere della nostra democrazia.»
Le maggiori autorità civili, scolastiche ed istituzionali del territorio sono state invitate a partecipare e ad integrare il programma dell’iniziativa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: