Amministrative Manduria 2013: le priorità di Confcommercio

Sono suddivise in quattro aree d’intervento le urgenti e improrogabili questioni individuate dal   Consiglio Direttivo di CONFCOMMERCIO-MANDURIA ed elencate in un documento per essere sottoposte all’attenzione dei candidati Sindaci e Consiglieri comunali in lizza per le prossime elezioni amministrative previste per il 26 e 27 maggio.

Manduria Municipio2

“Non intendiamo più consegnare  deleghe in bianco” –  si legge nel documento in cui Confcommercio chiede alla politica  partecipazione attiva in tutte le decisioni che riguardano direttamente e indirettamente le  attività commerciali.

I principali problemi che dovranno immediatamente essere affrontati sono per Confcommercio:

 1)ORGANIZZAZIONE DELLE AREE PUBBLICHE: per dare immediato impulso alle attività dei pubblici esercizi e dell’ambulantato è necessario riscrivere completamente il regolamento sui de-hors e sui chioschi, applicare il regolamento del commercio su aree pubbliche ( utile anche ai fini del contrasto dell’abusivismo commerciale ), individuare una nuova area mercatale.

2)ATTIVITA’ DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO: per dare slancio a tutte le attività commerciali, dei servizi e del turismo è indispensabile una più stretta collaborazione  tra Comune, Associazioni di categoria e GAL; ed ancora: dare pieno sostegno ai Distretti urbani del Commercio; sfruttare al meglio l’opportunità della “Zona Franca” con adeguate misure a sostegno; istituire l’ Ente Fiera permanente; valorizzare il Parco Archeologico; predisporre i Piani Spiaggia; valorizzare il Centro Storico; mettere in campo tutte le azioni necessarie a sostegno della destagionalizzazione; scongiurare la realizzazione del depuratore con scarico a mare.

3)VIABILITA’ E SICUREZZA: la desertificazione delle aree commerciali, oltre che per le ben note vicende congiunturali economiche, è frutto di un dissennato e improvvisato stravolgimento   della viabilità urbana, pertanto si avverte l’immediato bisogno di un condiviso piano sulla viabilità con la predisposizione di segnaletica stradale adeguata con contestuale risoluzione del  problema dei parcheggi a pagamento. Il prossimo Sindaco, inoltre,  dovrà farsi  promotore del coordinamento  tra le forze dell’ordine per il presidio delle aree commerciali e dovrà dare immediato impulso al progetto interamente finanziato per la  ‘Video Sorveglianza Urbana’  prima che i fondi del Ministero già stanziati vadano persi.

4)SERVIZI AL CITTADINO: dare nuovo impulso al completamento della rete gas, della rete  idrico-fognante nel centro storico e aree periferiche, con particolare riguardo alla realizzazione della rete idrica della zona costiera; recuperare i finanziamenti per la realizzazione delle grandi opere ( es.:  realizzazione del  Palazzetto dello Sport e della “ Francavilla-Mare”).

Per tutte  queste emergenze  CONFCOMMERCIO dichiara di avere le  competenze e le idee chiare di cosa si dovrà fare e si dice disponibile ad un confronto per mettere in campo le azioni più incisive affinchè si esca dall’empasse derivata dalla cattiva politica.  Alla classe dirigente politica Confcommercio chiede di assumersi le proprie responsabilità, e afferma  fin d’ora che non si farà sconti a nessuno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: