Amministrative 2013: Giovani per Manduria e Città per tutti, al ballottaggio libertà di voto

Giovani per Manduria non si apparenta con nessuna delle due coalizioni che rispettivamente appoggiano i candidati sindaco al ballottaggio di domenica prossima.
«Esprimiamo questa posizione – afferma Tullio Mancino – d’intesa con la lista Città per Tutti, con la quale abbiamo affrontato la campagna elettorale.” Commentando l’esito del voto sostengono ancora: “Siamo fuori dal Consiglio Comunale a causa di una legge elettorale che mostra tutti i suoi limiti, non portando a Palazzo di Città il quarto candidato sindaco più suffragato ed eleggendo, invece, consiglieri con poche decine di preferenze. I 1650 voti che portano il mio nome (ndr. Tullio Mancino, in qualità di candidato sindaco della coalizione) sono stati dati, in realtà, a un progetto vero di cambiamento, che continueremo a perseguire all’interno della società civile, moltiplicando le forze e le competenze.” Tullio Mancino, e il suo gruppo dunque nonostante tutto non demordono: “Con ciò non nego – sostiene – che i 644 voti che ho personalmente ricevuto in più rispetto alle liste che mi sostenevano siano da accogliere come un segnale importante di stima e fiducia nei miei confronti, che mi incita ad andare avanti con maggiore forza e determinazione. Per questi motivi, la settimana prossima organizzeremo una festa di piazza, con musica ed enogastronomia, per celebrare l’inizio di una nuova stagione di partecipazione democratica».
Logo Giovani per Manduria massima risoluzione con sfondo bianco

Tornando al piano più squisitamente politico, nessuna indicazione di voto viene espressa dalle due liste che hanno sostenuto Mancino, in vista del ballottaggio. «Ci sentiamo alternativi sia a Morgante sia a Massafra – continua Mancino – e per questo lasciamo decidere ai nostri elettori che cosa fare il 9 e il 10 giugno».

cittàper tutti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: