Ambiente: contributi ai Comuni per la rimozione amianto. Sel sollecita Comune di Sava

La Regione Puglia stanzia contributi ai Comuni per la rimozione e lo smaltimento di manufatti in amianto e altri rifiuti illecitamente abbandonati in aree pubbliche e private.

Per i responsabili del Circolo savese di Sinistra Ecologia e Libertà si tratta per il Comune di Sava di un’opportunità da cogliere al volo.
“Il problema dell’amianto e dei rifiuti illecitamente abbandonati nel nostro territorio – affermano in una nota – riguarda anche il nostro paese, come tristemente possiamo constatare ogni giorno”.
“Il bando – spiegano – prevede due azioni: l’Azione 1 “Rimozione e smaltimento di rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche con prevalenza di manufatti in amianto”; l’Azione 2 “Interventi di rimozione e smaltimento di manufatti in amianto presso aree private”.
Per l’ Azione 1 il contributo massimo concedibile è quantificato in € 60.000. I Comuni potranno presentare una sola istanza, comprendente la richiesta di operazioni di rimozione anche per più siti.
L’Azione 2 è tesa a ridurre ed evitare il reiterarsi dei fenomeni di illecito abbandono di manufatti in amianto, sostenendo i Comuni nella promozione di attività di bonifica di amianto volte a favorire la corretta rimozione e smaltimento presso aree private.
Le istanze vanno presentate entro il 10 maggio e si procederà ad assegnarle in ordine cronologico.
“Chiediamo, dunque, al Comune di Sava – concludono i responsabili locali di Sel – che non si lasci sfuggire un’occasione così importante per tutelare la salute dei cittadini!”

comune-sava

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: