Allarme slot a Manduria: M5S chiede intervento del Commissario Garufi

Con il passare degli anni Manduria ha visto un costante proliferare di attività legate al gioco d’azzardo, alle video lottery etc.. e un numero impressionante di esercenti attività commerciali che hanno installato nei loro bar e edicole, numerosi videopoker che stanno rendendo preoccupante questa assurda tendenza, che in futuro provocherà inevitabili ripercussioni sui soggetti che ne saranno coinvolti.
Sul fenomeno del “gioco d’azzardo e della ludopatìa” a Manduria il meet up Manduria 5 stelle, nei giorni scorsi, ha depositato un’istanza negli uffici comunali di Manduria per sottoporre il problema all’attenzione degli attuali amministratori.
“Senza voler scomodare i dati numerici sul fenomeno del gioco d’azzardo a livello nazionale, si può certamente affermare che il lassismo e la totale indifferenza delle passate Amministrazioni sull’ argomento, ha consentito il proliferare di queste macchinette mangiasoldi. Pur essendo stati sollecitati più volte dal nostro Meetup ad intraprendere azioni rivolte a contenere il fenomeno, nulla è stato fatto!!”- scrivono in una nota i pentastellati manduriani – “La totale assenza di provvedimenti in tal senso ha comportato negli anni la nascita nel nostro territorio di diverse sale slot, che speculano più che mai sul disagio economico che la nostra comunità sta vivendo proponendo un subdolo miraggio di arricchimento e creando così scompensi socio economici e danni personali e familiari. A tutto questo gli attivisti del Meetup Manduria 5 Stelle dicono basta!!”
Ma l’iniziativa si propone anche di cercare una soluzione per arginare il fenomeno.
E’ stato presentato un testo con proposte serie da applicare e un regolamento ben definito da discutere ed eventualmente da approvare, indicano sin anche degli orari di apertura degli esercizi come le sale slot e l’utilizzo delle macchine videopoker nei bar.
“Se anche questa volta nessuno ci darà ascolto, passeremo alla raccolta firme sul territorio informando i cittadini di Manduria di cosa sta accadendo nella nostra cittadina e quale entità il fenomeno sta assumendo. Il Commissario Prefettizio esercitando i suoi poteri può e deve intervenire su questo fenomeno perché è il primo responsabile della salute e integrità fisica dei suoi cittadini.” – affermano gli attivisti del meet up che auspicano un incontro con il Commissario Prefettizio Garufi per discutere con urgenza di questo serio problema e porre le basi per l’istituzione di un regolamento comunale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: