32 immigrati clandestini tratti in salvo dalla Guardia Costiera. Tra loro anche un neonato.

Gallipoli – 32  extracomunitari sono  sbarcati alle prime luci dell’alba nel porto di Gallipoli. Si tratta di 21 siriani e 11 afghani giunti  davanti alle coste salentine  a bordo di una barca a vela di circa 10 metri. Tra loro anche sette donne e  tredici bambini, uno di soli due mesi.

Sono stati alcuni pescatori a segnalare alla Capitaneria di porto di Gallipoli la presenza dell’imbarcazione,  in evidente difficoltà,  a poche centinaia di metri dalla riva di Santa Caterina, marina di Nardò.

Nella zona sono intervenute le motovedette della Guardia Costiera che hanno soccorso il  gruppo di profughi. Tratti in salvo e condotti  presso il porto della cittadina jonica, gli immigrati sono stati affidati ai sanitari  del 118 e della Croce Rossa Italiana che hanno accertato il loro  buono stato di salute   e hanno provveduto a fornire loro  cibo, acqua e coperte in attesa che venissero trasferiti presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto.

Sono in corso le ricerche per rintracciare i due scafisti che, dopo essersi gettati in mare, hanno raggiunto a nuoto la costa facendo perdere le loro tracce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: