27 migranti salvati al largo di Gagliano del Capo

Salvataggio nella notte a poche miglia al largo di Gagliano del Capo, in provincia di Lecce. 27 Migranti di origine pakistana, siriana, bengalese e palestinese si trovavano in difficoltà a bordo di un’imbarcazione che, a luci spente, si dirigeva lentamente verso la costa. E’ stata una telefonata giunta poco dopo la mezzanotte alla Questura di Lecce a far scattare l’allarme. L’Sos, generico e in lingua inglese, era stato lanciato attraverso un cellulare localizzato in una zona compresa tra il Ciolo e Marina di Serra.
La Questura ha attivato immediatamente tutte le forze di polizia e la Capitaneria di Porto, per far scattare le ricerche. Nell’area segnalata sono state convogliati anche i mezzi aeronavali della Guardia di Finanza. Ed è stato proprio un elicottero del Gruppo Aeronavale delle Fiamme gialle di Taranto, intorno alle 2.00, a individuare il natante. Sul posto sono state fatte convergere due motovedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, che hanno raggiunto in pochi minuti, l’imbarcazione con i migranti. Valutate le condizioni del mare e del natante carico di persone, l’imbarcazione è stata scortata con le dovute cautele fino al porto di Leuca. Arrivati in banchina, alle 4.00, gli equipaggi delle unità navali e le pattuglie del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce, con il supporto dei sanitari, hanno controllato il mezzo, un gozzo di colore bianco e blu di 12 metri di lunghezza, battente bandiera greca. I migranti, tutti uomini adulti, provati dalla faticosa traversata, sono stati prima rifocillati ed assistiti dai militari e dal personale sanitario e poi trasferiti nel centro “Don Tonino Bello” di Otranto. Sono in corso approfondimenti per verificare la presenza tra i migranti di eventuali scafisti, oltre che la provenienza e la rotta seguita dall’imbarcazione.

1692_Foto natante26apr (2)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: